Lotito chiama Thohir: sul piatto il futuro di Keita, sarà Inter?

Articolo di
11 agosto 2016, 20:05
keita

L’ottimo rapporto tra Erick Thohir e Claudio Lotito potrebbe ancora condizionare il mercato di Inter e Lazio. Il presidente biancoceleste, secondo quanto scrive Manuele Baiocchini su “Goal.com”, avrebbe infatti chiamato quello nerazzurro per proporre Keita Balde. 

OTTIMO RAPPORTO – Ecco il racconto completo di Manuele Baiocchini: «I rapporti tra Claudio Lotito ed Erick Thohir sono buoni da quando Lazio e Inter riuscirono a chiudere l’affare Hernanes per 20 milioni di euro più bonus il 31 gennaio del 2014. Quel contatto fu molto importante per dare la svolta decisiva all’operazione. Chissà che anche stavolta non riescano a chiudere un altro affare, provando magari a non arrivare all’ultimo giorno di mercato. Ci sarebbe stata infatti una telefonata di Lotito a Thohir nei giorni scorsi.

SITUAZIONE KEITA –  Argomento della chiacchierata il laziale Keita, che in realtà i biancocelesti vorrebbero tenere come ha confermato ieri Igli Tare. La Lazio gli avrebbe offerto un rinnovo contrattuale da 1,5 milioni di euro. Si tratterebbe di un ingaggio di quasi quattro volte superiore rispetto a quello attuale dell’attaccante che si aggira intorno ai 400 mila euro. Probabilmente è il gioco delle parti. Dove il giocatore e il suo agente spingono per andare via e dall’altra parte la Lazio continua il pressing per tentare di accontentare il ragazzo, evitando di dover tornare sul mercato per prendere un secondo esterno d’attacco dopo la partenza di Candreva. Ed è sempre l’Inter che potrebbe risolvere i problemi della Lazio e del giocatore. Lotito per questo, spera probabilmente che i nerazzurri possano essere ancora interessati al ’95 spagnolo con passaporto senegalese. Per il momento nessuno conferma, eppure Lotito starebbe provando a proporre Keita all’Inter per 25/30 milioni di euro. Ecco il perchè della telefonata.

ALTRI OBIETTIVI INTER Il giocatore che l’Inter sta seguendo con maggiore concretezza porta sempre al nome di Gabigol. In alternativa, la dirigenza nerazzurra avrebbe iniziato a fare dei sondaggi su Lorenzo Insigne. Intanto perché si tratterebbe di un grande colpo “italiano” per un’Inter zeppa di stranieri, ma anche come risposta al Napoli che nonostante le resistenze e i diversi rifiuti nerazzurri, non vuole mollare la presa su Icardi. L’affare Keita però potrebbe ancora ingolosire l’Inter. Il prezzo del cartellino è simile a quello di Gabigol e come ingaggio Keita costerebbe ai nerazzurri 10 milioni lordi in meno rispetto al brasiliano (considerando 5 anni di contratto). L’ultima componente riguarderebbe lo status di Keita. Vero che il laziale non ha ancora ottenuto il passaporto spagnolo, ma essendo un trasferimento Italia su Italia, non andrebbe ad occupare per l’Inter l’ultima casella disponibile per tesserare extracomunitari (il secondo dopo Erkin). Una serie di considerazioni che farà Thohir insieme ai suoi collaboratori e al gruppo Suning. Intanto però Lotito gli avrebbe messo la pulce nell’orecchio».