Laudisa: “Gabigol, Joao Mario e FPF: la soluzione dell’Inter”

Articolo di
26 agosto 2016, 12:54
Laudisa

I probabili acquisti di Joao Mario e di Gabigol, attualmente in volo per Milano, costringeranno l’Inter a trovare una formula che possa giustificare queste operazioni in ottica Fair Play Finanziario. Carlo Laudisa ha spiegato come i nerazzurri starebbero pensando di procedere

BILANCIO – In un articolo pubblicato su “Gazzamercato”, il giornalista della “Gazzetta dello Sport” ha ricordato che l’Inter, prima di concludere le trattative per Joao Mario e Gabigol, dovrà ottenere dall’Uefa l’approvazione. Secondo gli accordi relativi al FPF, i nerazzurri dovranno chiudere il bilancio in attivo al termine della stagione 2016/17 e per questo starebbero cercando una formula per giustificare l’esborso economico, pari circa a 70 milioni, per i 2 giocatori.

IMBARAZZI – Secondo Laudisa “Al lavoro ci sono diplomazie, visto che la vicenda Inter ha delle ricadute non solo sulle rivali in campo italiano, ma soprattutto in ambito europeo. Ad ogni modo si intravede un cambio di marcia nella gestione di un piano di razionalizzazione dei costi che in questi anni ha mostrato delle evidenti contraddizioni. Ma come gestire questa fase di transizione? L’attivismo dell’Inter evidentemente crea degli imbarazzi. Una conto è salvaguardare i conti dei club, un altro è imporre dei paletti a delle realtà in piena espansione.”

SOLUZIONE – “La logica dice che alla fine l’Inter punterà a mettere in rosa subito Joao Mario e tesserare Gabigol a gennaio.”

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Enrica Panzeri

Enrica Panzeri

Enrica Panzeri, nata a Lecco, è innamorata di Milano, non soltanto perché è la città dell’Inter. Ama disegnare e scrivere, le piacciono il calcio, la Formula 1, il cinema e la storia dello spettacolo. Ha un’insana passione per la televisione italiana degli anni ’70-’80.