L’agente di Lavezzi: “Ecco perché abbiamo detto no all’Inter”

Articolo di
11 luglio 2015, 15:20
Ezequiel Lavezzi

Ezequiel Lavezzi, considerato da tempo uno degli obiettivi del mercato dei nerazzurri, non andrà all’Inter. Lo ha rivelato il suo agente, Alejandro Mazzoni, in un’intervista rilasciata a Tele Lombardia in cui ha voluto chiarire la situazione del suo assistito

CONTATTI CON L’INTER – Il nome di Ezequiel Lavezzi è stato spesso accostato all’Inter. Stimato dall’ex tecnico Walter Mazzarri, che dopo averlo allenato a Napoli avrebbe voluto riportarlo a Milano, il suo modo di interpretare il ruolo di attaccante aveva colpito anche Roberto Mancini, alla ricerca di rinforzi per il reparto avanzato. Il difficile momento vissuto dal Pocho al Paris Saint Germain e i continui attriti con il tecnico Laurent Blanc sembrano spingere l’attaccante lontano dalla Francia, ma non in maglia nerazzurra. Alejandro Mazzoni a Tele Lombardia ha infatti svelato un retroscena importante relativo ai contatti avuti con la dirigenza interista.

OFFERTA IMPORTANTE – «Per il momento non siamo stati contattati, ma l’Italia è sempre stata nei suoi pensieri. Al Paris Saint Germain ha un contratto importante, ma se arriva un’offerta altrettanto importante per lui, la valuteremo. Noi siamo tranquilli: il Pocho ha appena compiuto trenta anni, può giocare ancora ad alti livelli. Non c’è fretta: lui sta bene al PSG. Se dovessero arrivare offerte importanti le valuteremo, altrimenti possiamo andare anche in scadenza di contratto.» (il contratto di Lavezzi scade nel 2016. NdR)

NO ALL’INTER – «La sua prima scelta per un ritorno in Italia è sempre stata il Napoli, ma sappiamo che ora, per le scelte del presidente De Laurentiis, un suo ritorno è difficile. La concorrenza non è un problema, se sta bene sa che può giocare dovunque. In passato ci sono state altre possibilità di tornare in Italia: all’Inter. Ma la politica sugli stipendi dei nerazzurri non lo ha permesso.»