Keita, l’ex agente: “Sogna la Juve. Inter meno adatta perché…”

Articolo di
20 luglio 2017, 19:41
Keita

Intervenuto sulle frequenze di “TMW Radio”, l’agente Ulisse Savino, ex procuratore di Keita Balde, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando del suo ex assistito, giocatore nel mirino dell’Inter

DESIDERIO JUVE – Intervenuto ai microfoni di “TMW Radio”, l’agente Ulisse Savini, ex procuratore di Keita Balde, giocatore oggetto dei desideri dell’Inter, ha parlato del futuro del suo ex assistito: «Nei suoi sogni c’è la Juve. Lui in quel momento valutava il Milan come club pieno di punti interrogativi. Certo, il Milan di oggi che prende Calhanoglu e Bonucci è diverso e se l’offerta fosse stata fatta adesso sarebbe stata considerata più allettante, quindi è una questione di tempi. È anche vero che Keita ha 22 anni, si sta affermando adesso e mi lascia perplesso il fatto che possa rifiutare il Milan. L’atteggiamento generale è di arrivare a un certo risultato. Io ci sono passato in questa situazione in precedenza con Diakité. Ho gestito per 5-6 anni Keita, lo conosco e l’atteggiamento mi sembra chiaro, lui vuole andare alla Juve e fatico a criticarlo dato che la Juve è attualmente il club italiano più importante. Keita è un ragazzo che nello spogliatoio si fa sentire, non è un silenzioso né un accondiscendente. Lo spogliatoio della Juve è uno spogliatoio che permette di gestire certe situazioni. Già nello spogliatoio dell’Inter lo vedo un po’ meno. Il Milan come gestione delle situazioni e dello spogliatoio è quello che si avvicina di più alla Juve». Clima teso attorno a Keita. Come finirà?: «Il buon senso porta a dire che è meglio venderlo adesso, mi sembra evidente. Devi comunque avere a che fare con una società che ha un presidente non malleabile. Forse a torto o ragione lui si sente un po’ ricattato perché vuole vendere il giocatore al valore reale. Diciamo che da entrambe le parti finora non è stato usato molto buon senso».