Karamoh vuole solo l’Inter nonostante Emre Mor: con Schick nel 2018? – AP

Articolo di
7 agosto 2017, 02:41
Sabatini

I movimenti offensivi dell’Inter ruotano attorno a più nomi, in particolare i giovani Karamoh, Emre Mor e Schick, pallini di Sabatini: come riportato da Alfredo Pedullà sul proprio sito, ci sono buon e possibilità che tutti e tre gli affari vadano in porto, anche se si potrebbe dover aspettare la prossima stagione per prendere il francese a parametro zero e il ceco dopo un anno di prestito a Genova

KARAMOH (E MOR)-Yann Karamoh da qualche settimana ha scelto l’Inter senza ‘se’ e senza ‘ma’. Un patto che resiste e che l’Inter spera continui a resistere. Il giovane attaccante fin qui ha dato prova di assoluta fedeltà: il mercato è strano perché da un momento all’altro si può cambiare idea, le offerte non sono mancate anche nelle ultime ore, ma fino a quando Karamoh avrà questa voglia di Inter per i nerazzurri non esisterà il minimo problema. Un’operazione assolutamente indipendente da Emre Mor (il turco è in arrivo per le visite dopo gli accordi formalizzati con il Borussia Dortmund), un investimento per il futuro. Karamoh ha un contratto in scadenza (30 giugno 2018, ndr) e il problema è del Caen. Se i francesi non accettano 6 milioni di euro dall’Inter, si può provare ad alzare di un altro milione. E con i giorni che trascorrono i francesi saranno spalle al muro: dire sì, oppure perderlo a parametro zero. Soltanto se Karamoh cambiasse idea, oggi vuole soltanto l’Inter, gli scenari potrebbero cambiare”.

SCHICK (E KEITA) –Patrik Schick e l’ora delle visite suppletive. Da martedì a giovedì ci saranno i nuovi test che dovrebbero confermare come i problemi avuti in passato dall’attaccante siano stati superati. A quel punto, dopo la lieta novella, si comincerà a pensare al futuro di Schick. L’Inter ha l’accordo sia sulle cifre (le stesse oltre clausola, quindi poco più di 30 milioni che la Juventus avrebbe garantito alla Sampdoria) sia con chi assiste il ragazzo. La Juventus oggi è più defilata, pensa soprattutto a Keita Baldé (QUI le ultime, ndr), anche se i rapporti tra Schick e Pavel Nedved possono sempre rappresentare una variabile importante. Ma l’Inter è pronta, verrà valutata la possibilità di lasciare per un’altra stagione Schick alla Sampdoria, come vorrebbe il club di Massimo Ferrero. Ma il diretto interessato sarà della stessa idea? Prima le visite bis, poi sarà tutto più chiaro”.