Joao Mario, Sporting si diverte con l’Inter per “colpa” di Suning

Articolo di
18 agosto 2016, 00:11
Joao Mario

Sembra destinata ad andare avanti ancora per qualche giorno la telenovela Joao Mario tra Inter e Sporting CP: secondo quanto riportato dal giornalista Alfredo Pedullà durante la diretta di “Speciale calciomercato” su Sportitalia, il “problema” è legato al gruppo Suning

SPORTING POCO SERIO – Per Alfredo Pedullà il problema principale è legato sia alla potenza economica cinese sia alla volontà già palesata: «Il Presidente dello Sporting Clube de Portugal si sta divertendo con l’Inter perché sa che il gruppo Suning vuole portare Joao Mario a Milano a tutti i costi, per questo rialza continuamente il prezzo per il centrocampista portoghese. L’Inter si è spinta fino a 45 milioni: 10 per il prestito, 30 per l’obbligo di riscatto e 5 di bonus, mentre lo Sporting CP per chiudere ha chiesto 5 milioni in più sul totale e altri 5 in più sui bonus, arrivando a 55 complessivi».

MERCATO DELLE CLAUSOLE – «Joao Mario sta aspettando di essere liberato per firmare con l’Inter: si può sbloccare domani, tra tre giorni, a fine mercato o lo Sporting CP può chiedere la clausola rescissoria da 60 milioni. Bisogna aspettare: Joao Mario ha dato la parola all’Inter, nei giorni scorsi ci hanno provato anche Chelsea e Real Madrid. Per la difesa piace Victor Lindelof del Benfica, ma anche in questo caso il prezzo è altissimo (clausola rescissoria pari a 30 milioni, ndr)».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.