Inter, Suning decide domenica: pesa il “voto” di Joorabchian

Articolo di
4 novembre 2016, 22:12
Joorabchian Kia

L’Inter, con l’arrivo a Milano della delegazione Suning, ha dato inizio ai “casting” per la panchina momentaneamente occupata da Stefano Vecchi: secondo quanto riportato da “Repubblica”, pesa molto il parere di Kia Joorabchian ma per la scelta definitiva si dovrà attendere ancora qualche giorno

GIURIA – “A Milano è iniziato il “casting”, la giuria al completo ha iniziato a ricevere i candidati: ora manca solo il nome del prossimo allenatore dell’Inter. Chi sarà a decidere è noto: Steven Zhang, il giovane figlio del patron di Suning, arrivato a Milano all’hotel Gallia insieme a Jun Ren, l’uomo che ha in mano i destini della scelta e il vice presidente del gruppo Yang Yang. Ma soprattutto Kia Joorabchian, l’eminenza grigia, il consulente di mercato tutt’altro che silenzioso, che seguirà “a distanza” pronto a far pesare il suo influentissimo parere. Joorabchian, che ha già interagito con almeno una ventina di tecnici, sponsorizza nomi più esotici. Come quelli di Vitor Pereira. O di Guus Hiddink (pare che Joorabchian spinga per lui, che già aveva “piazzato” al Chelsea). Entrambi verranno contattati telefonicamente”.

ATTESA – “Per la scelta ci sarà da attendere ancora. Intanto verranno conclusi i colloqui. Domenica, l’establishment si riunirà per operare la scelta definitiva per la panchina e annunciare al mondo lunedì il successore di De Boer. Con l’idea magari di presentarlo martedì: curioso semmai che il nuovo, chiunque sarà, si ritroverà subito una squadra svuotata dalle convocazioni per le nazionali, che si prenderanno gran parte dell’organico nerazzurro”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Viviana Campiti

Viviana Campiti

Nata e cresciuta in Calabria, dove si laurea in Scienze dell'Educazione. Amante del calcio in tutte le sue forme, dalla Terza Categoria alla Serie A. Interista per predisposizione naturale e onestà intellettuale. Pazza come Maicon, passionale come Stankovic, fedele come Zanetti. Nel tempo libero ama il cinema, ma soprattutto scrivere.