Inter, l’Arsenal fa sul serio per Icardi: servono 60 milioni – TS

Articolo di
18 luglio 2016, 11:27
Icardi

L’interesse per Mauro Icardi da parte di Atletico Madrid e Juventus sembra passato in secondo piano; adesso sul giocatore ci sono forte Arsenal e Napoli. La prima, in particolare, non avrebbe certo difficoltà economiche per proporre all’Inter un’offerta congrua. Ecco quanto si legge su “Tuttosport”.

ACCERCHIATA«Detto in passato dell’interesse di Atletico Madrid e Juventus (Icardi è però una seconda scelta rispettivamente dietro a Diego Costa e Higuain), l’Inter potrebbe presto ricevere sul tavolo offerte da parte di Napoli e Arsenal. Il perché gli azzurri pensino a Icardi, è ovviamente una logica conseguenza di quello che potrebbe accadere sul fronte Higuain. Sarri, infatti, pare aver indicato il capitano dell’Inter come possibile rimpiazzo del Pipita. Ma anche Wenger ci pensa, vista la perenne ricerca di un centravanti da tanti gol. Secondo quanto filtrato ieri, l’Arsenal avrebbe infatti invitato l’entourage di Maurito a Londra per un incontro perlustrativo. Va detto, come successo per il fantomatico interesse del Tottenham di qualche settimana fa (un nulla di fatto, con gli inglesi che hanno poi ingaggiato il centravanti olandese Janssen come vice Kane), che l’accostamento all’Arsenal è tutto da verificare. Perché sì, l’Arsenal cerca un centravanti, ma i nomi sondati recentemente da Wenger – Morata, Vardy e Lacazette – sono profili tecnicamente diversi da Icardi. Comunque sia, l’Arsenal un attaccante lo vuole e Icardi rappresenta per età e potenzialità un giocatore sicuramente interessante.

CORTEGGIARE L’INTERSia Arsenal che Napoli, una volta incassato per Higuain, avrebbero poi gli argomenti economici per stuzzicare Icardi (ingaggio superiore ai 5 milioni) e potenzialmente anche l’Inter che comunque ritiene incedibile il suo capitano. Con 60 milioni i nerazzurri potrebbero vacillare? No, considerando la forza economica del Suning, ma i parametri del fair play finanziario e un eventuale presa di posizione di Icardi (che personalmente non si è ancora esposto), lasciano aperto uno spiraglio».