Inter, il caso relativo a Icardi denota la potenza di Suning – CdS

Articolo di
17 agosto 2016, 12:14
Icardi

Soltanto qualche mese fa, il mercato dell’Inter sembrava destinato a dover vedere la partenza di almeno due top player, in modo da generare plusvalenze per risanare i bilanci nerazzurri. Poi è arrivata Suning, che ha rifiutato 60 milioni di euro per Icardi. Ecco il racconto del “Corriere dello Sport”.

POTENZA«Il muro eretto sin qui (ed evidentemente anche oltre) attorno ad Icardi nasce dalla ferma volontà di Suning di non cedere gli elementi migliori della rosa, tra i quali non può che spiccare il capitano della squadra. Solo pochi mesi fa, si diceva che Icardi sarebbe certamente partito davanti ad un’ offerta monstre in modo da sistemare definitivamente i conti con l’Uefa. Ma allora una cifra superiore ai 40 milioni era già considerata un’offerta monstre. Eppure il Napoli, non più tardi della scorsa settimana, in seguito all’ennesimo incontro con gli intermediari di Icardi, si era spinto fino a quota 60 milioni, aggiungendo un altro paio sotto forma di bonus. Sembrava la cifra giusta per far saltare il banco, invece, come tutte quelle precedenti, è stata respinta con assoluta fermezza e zero possibilità di discussioni. Appare ormai chiaro che i parametri su cui ragionano i nuovi proprietari nerazzurri sono assai diversi rispetto al passato, e anche De Laurentiis finora ha dovuto adeguarsi».