Inter e Milan trattano Kondogbia: il riassunto della nottata!

Articolo di
20 giugno 2015, 07:22
Kondogbia

“Un tavolo per tre”: è questo l’ipotetico titolo del film andato in scena a Montecarlo nella notte. A raccontare la clamorosa trattativa milanese per Geoffrey Kondogbia è il giornalista Gianluca Di Marzio, che vede l’Inter in vantaggio

DUE TAVOLI PER DUE FAZIONI – A Montecarlo, nella notte, c’erano tutti: Inter, Milan e Monaco. Insieme, nello stesso ristorante, per parlare del futuro di Geoffrey Kondogbia. Un derby di mercato vero e proprio, con nerazzurri e rossoneri pronti a sfidarsi a suon di milioni per strappare il centrocampista francese ai monegaschi. In un tavolo l’AD rossonero Adriano Galliani e Nelio Lucas, collaboratore che lavora con e per il Milan attraverso la Doyen. In un altro tavolo, i dirigenti nerazzurri (il DS Piero Ausilio e il DG Marco Fassone), l’agente di Kondogbia e il Vicepresidente del Monaco.

LE OFFERTEA inizio serata l’offerta più vantaggiosa sembrava essere quella del Milan, capace di mettere sul piatto un contratto da 4 milioni netti, a cui si è aggiunto (per sorpassare l’offerta dell’Inter) un milione di bonus legato all’eventuale qualificazione in Champions League. L’Inter, ferma inizialmente a poco più di 3 milioni e mezzo, pare abbia pareggiato senza problemi l’offerta di base dei cugini, forte del consenso di Kondogbia, che nel pomeriggio aveva accettato l’Inter, con uno scambio di documenti che sembrava destinato a concretizzarsi: verità o meno? Nonostante ciò, il Milan non ha mollato la presa, forte probabilmente dell’accordo già raggiunto con la società del Principato.

SFIDA AL RILANCIO – Oltre ad accontentare il giocatore, c’è sempre da considerare l’alta richiesta del Monaco: 35 milioni. Nella serata, infatti, partendo da una base di 27 milioni, pare sia stata sforata la soglia iniziale, arrivando a oltre 30 milioni, forse addirittura ai famigerati 35. Le cifre precise non si conoscono ancora, come confermato dagli stessi dirigenti delle milanesi, che sono usciti insieme dal ristorante in cui si è svolta la serata. Tutto ciò molto curioso, soprattutto considerato il sorriso stampato sia sul volto di Galliani sia su quello di Fassone.

PRESSING INTER – Abbandonato il primo locale, i dirigenti nerazzurri si sono diretti verso un altro hotel per continuare a parlare con i monegaschi dell’affare: presenti, oltre all’agente del giocatore e al Vicepresidente del Monaco, anche il fratello dello stesso Kondogbia e il consulente italiano dell’operazione. Tutti nello stesso tavolo, al Metropole. Terminato il summit, l’Inter va a dormire soddisfatta a metà: l’accordo definitivo non è stato ancora trovato, ma è stato fissato un nuovo appuntamento per la mattinata. Evidentemente è ancora troppa distanza tra domanda e offerta. Nel frattempo il Milan, nella persona di Galliani, non abbandonerà Montecarlo e proverà a riprendere il discorso: consapevole del leggero vantaggio nerazzurro. Come finirà questa telenovela?