Il Partizan deve vendere Živković, l’Inter c’è

Articolo di
3 dicembre 2015, 01:08
Andrija Živković.

Il talento del Partizan Belgrado, Andrija Živković, è in uscita dal club serbo e secondo “Calciomercato.com” l’Inter sarebbe tra le tante pretendenti, potendo contare però su una carta in più rispetto alle altre.

STORIA – “La carta d’identità recita 1996 come anno di nascita, ma il fantasista serbo ha già collezionato sessanta partite in prima squadra e ha già fatto il suo esordio in nazionale maggiore. La sua storia comincia a Niš, città a sud della Serbia, che ha regalato un giocatore fantastico al mondo del calcio come Dragan Piksi Stojković. Cresciuto nella scuola calcio davanti a casa, Andrija Živković a dodici anni viene notato dagli scout del Partizan, di cui è da sempre tifoso. L’impegno è notevole, per i primi due anni (fino alla fine delle scuole medie) ogni weekend viaggiava faceva quattro ore di pullman per giocare le partite mentre gli allenamenti li svolgeva a Niš. La sua prima apparizione per il grande pubblico risale a settembre 2012 con la nazionale Under-17 nelle qualificazioni per l’Europeo. La stagione 2012-2013 è anche qulla del suo esordio in prima squadra a sedici anni. L’anno successivo Živković conquista definitivamente la maglia da titolare del Partizan, di cui diventa il capitano più giovane a 17 anni, 7 mesi e 18 giorni, tanto da meritarsi la chiamata del CT della Serbia, Siniša Mihajlović, che lo fa esordire con il Giappone (per diversi motivi non riuscì a trovare il campo con Iran e Galles). In quella che tutti ricordano come partita d’addio di Dejan Stanković, l’astro nascente serbo diventa il giocatore più giovane a indossare la maglia della nazionale, a diciassette anni e novantadue giorni. In attesa di sfondare con la nazionale maggiore, Živković ha vinto la scorsa estate il Mondiale Under-20 battendo in finale il Brasile (suo l’assist per il gol decisivo). Il gol contro il Messico ai gironi è stato scelto come il più bello. Dopo l’esperienza positiva in Nuova Zelanda, ha continuato a stupire nelle qualificazioni per la Champions, contro Steaua e BATE Borisov, nonostante la sconfitta”.

BAGARRE – “Seguito da Chelsea, Benfica, Atlético Madrid, dopo il Mondiale Under-20 Živković è stato a un passo dalla Sampdoria, ora c’è l’Inter, grazie a Dejan Stanković, in pole position. Il suo contratto è in scadenza a giugno, ma il Partizan deve venderlo o sarà costretto a pagare una penale di 2,5 milioni di euro al fondo d’investimento di Pini Zahavi che possiede il 50% del cartellino”.