Guardiola riapre la girandola dei portieri: l’Inter partecipa?

Articolo di
14 agosto 2016, 21:21
de Boer Guardiola

La prima inglese di Guardiola ha stupito non tanto per la vittoria quanto per la scelta tra i pali: la possibile esclusione di Hart potrebbe riaprire il mercato dei portieri, in cui anche l’Inter avrebbe da dire la sua dopo il cambio in panchina

GUARDIOLA MUOVE I PORTIERI – Nonostante le dichiarazioni di rito e di stima nei confronti dei propri giocatori, Pep Guardiola ha bocciato Joe Hart scegliendo come numero uno del suo nuovo Manchester City il quasi 35enne Wilfredo Caballero. Nei prossimi giorni si capirà se la decisione del tecnico spagnolo è definitiva, intanto si aprono nuove porte di mercato: a Guardiola piace sia Samir Handanovic sia Claudio Bravo, quest’ultimo difficile da strappare al Barcellona, che eventualmente penserebbe proprio ad Handanovic come sostituto.

EFFETTO DOMINO SULL’INTER – L’arrivo di Frank de Boer sulla panchina dell’Inter non fa dormire sogni tranquilli ad Handanovic, che già da tempo medita l’addio ai colori nerazzurri per inseguire il sogno chiamato Champions League e oggi si trova a lavorare con un allenatore che predilige i piedi buoni fin dall’estremo difensore, quindi la cessione dello sloveno non sarebbe così assurda. L’Inter ha sempre il paracadute Salvatore Sirigu (in uscita a basso prezzo dal Paris Saint-Germain, che a sua volta segue Handanovic, ma senza grosse aspettative), mentre per il futuro si valuta il profilo di Mattia Perin, che il Genoa potrebbe cedere per 10-15 milioni. Se a fine agosto – il City è impegnato nei preliminari di Champions, per i quali ha già consegnato la lista – arrivasse la chiamata di Guardiola, l’Inter come risponderebbe?