GdS: Mancini promuove Sensi, ma quanta concorrenza

Articolo di
16 novembre 2015, 09:36

Mancini ha promosso Stefano Sensi. Il regista del Cesena piace, ma secondo la “Gazzetta dello Sport” la concorrenza è folta: Milan, Napoli, Genoa, Sassuolo e Fiorentina in Italia, e persino il Chelsea dall’estero.

PROMOSSO – Stefano Sensi ha stregato Mancini. Ieri il tecnico era al Manuzzi di Cesena come osservatore e il suo giudizio sul regista del Cesena è stato chiaro: «È bravo, tecnico, veloce e ha anche personalità». Insomma, Sensi promosso.

OFFENSIVA NERAZZURRA – L’Inter ha deciso di uscire allo scoperto, muovendosi in forze su Sensi. L’offensiva calcistica è forte: se si muovono ds e allenatore qualcosa di serio dietro c’è. Ieri Sensi ha giocato tutta la partita sotto gli occhi di Mancini e Ausilio, che nel prepartita hanno chiacchierato di lui con la dirigenza del Cesena.

CONCORRENZA – Il problema è la concorrenza. Secondo la “Gazzetta dello Sport” su Sensi c’è la fila: in Italia Milan, Sassuolo, Genoa, Napoli e Fiorentina. I rossoneri stanno pensando a un’offerta di circa sette milioni e hanno già contattato l’entourage del giocatore, con cui storicamente sono in buoni rapporti. Il derby di mercato è nell’aria, e forse l’Inter ha mosso le sue pedine anche per dare un segnale. Ma occhio al Sassuolo: il club di Squinzi ha mosso passi concreti offrendo quattro milioni, sentendosene chiedere circa dodici in risposta. Il ds bianconero Foschi si frega le mani visto che la cessione di Sensi potrebbe diventare un vero affare.

PISTE ESTERE – Poi ci sono le squadre estere. Su Sensi si è mosso addirittura il Chelsea, club attentissimo alle giovani promesse. Anche ieri c’era un osservatore a Cesena, ma al regista sono interessati anche Southampton e Valladolid.