Gabigol-Inter, si chiude in 24 ore o pericolo Zaza e Rio – GdS

Articolo di
4 agosto 2016, 09:09
Gabigol

L’Inter aspetta una risposta da Gabigol in giornata, poi il futuro sarà più chiaro: secondo quanto riportato dalla “Gazzetta dello Sport” oggi in edicola, il lavoro del DS Ausilio in Brasile dovrebbe dare i suoi frutti in poco tempo, dopo aver praticamente convinto tutte le parti ad accettare la proposta dell’Inter. I pericoli, infatti, sono sempre dietro l’angolo

AUSILIO, MISSIONE FINITA – “Finisce oggi la missione brasiliana di Piero Ausilio per cercare di strappare il sì di Gabriel Barbosa Almeida, più noto come Gabigol. Il Direttore Sportivo nerazzurro ha deciso di fermarsi un giorno in più in Sudamerica rispetto ai piani iniziali proprio per consolidare i rapporti con il Santos, ma soprattutto per continuare a trattare col padre del giocatore, che cura i suoi interessi insieme all’agente Wagner Ribeiro. L’esito del viaggio è decisamente positivo per l’Inter, che però dovrà ancora attendere prima di poter chiudere l’operazione per una delle nuove stelle del calcio brasiliano. Una ciliegina sulla torta per Roberto Mancini, un regalo che il gruppo Suning vuole fare ai tifosi interisti”.

OFFERTA ALLE TRE PARTI – “Ausilio, accompagnato dagli intermediari dell’affare Kia Joorabchian e Giuliano Bertolucci, ha messo sul piatto 25 milioni per arrivare a Gabigol, senza ampi margini per ulteriori rilanci. Di questi, 18 milioni serviranno a pagare la clausola rescissoria dell’attaccante al Santos e i restanti 7 andranno al giocatore, che detiene il 40% del cartellino. Il fondo Doyen dovrà, in un secondo momento, ricevere un 20% dell’incasso dal club di San Paolo: un passaggio che coinvolge poco l’Inter, ma rischia di diventare un caso in Patria visti i rapporti tesi tra le parti”.

CONCORRENZA AGGUERRITA – “L’obiettivo numero uno del DS interista è stato quello di strappare la promessa dalla famiglia del diciannovenne brasiliano, che darà ad Ausilio una risposta nelle prossime 24 ore rispetto all’offerta da 2 milioni netti a stagione con incentivi e bonus legati alle prestazioni. Ma Gabigol ha fatto capire che la decisione definitiva sul proprio futuro dovrebbe arrivare solo dopo l’Olimpiade che giocherà in casa da protagonista. Un passaggio che non convince l’Inter, che teme dei possibili cambi di rotta o intromissioni causate dalle prestazioni del brasiliano. Un timore fondato, vista la concorrenza agguerrita e che non demorde. In primis quella della Juventus, che aveva messo sul piatto 20 milioni e ora prova ad affrettare la cessione di Simone Zaza prima di un nuovo affondo. Senza dimenticare che emissari di Real Madrid e Paris Saint-Germain si sono mosse per prendere informazioni dal suo agente. L’Inter, intanto, è convinta di aver messo sul tavolo gli argomenti giusti per convincere l’attaccante: nel progetto nerazzurro, infatti, sarebbe fin da subito titolare e protagonista. Un cavillo importante, per questo Ausilio aspetta il sì decisivo”.

DEBUTTO OLIMPICO – “Proprio questa sera, alle 21 italiane, Gabigol sarà impegnato nell’esordio olimpico della Seleçao contro il Sudafrica. Gli occhi degli interisti saranno tutti su di lui, con il CT Rogerio Micale deciso a lanciarlo dal 1’ nel tridente fantasia al fianco della stella del Barcellona Neymar Jr e dell’altro giovane talento Gabriel Jesus, che è stato nel mirino del Suning prima di scegliere di accasarsi da Pep Guardiola al Manchester City. Due compagni di reparto di lusso, che hanno scelto di lasciare il Brasile da protagonisti per il grande salto in Europa. Proprio come ha intenzione di fare Gabigol”.