Destini incrociati, Guarin alla Juve e Rabiot all’Inter: si può fare

Articolo di
7 dicembre 2015, 11:44
Adrien Rabiot

Come si apprende dalle pagine di “Tuttosport”, l’Inter torna prepotentemente su Rabiot, gioiellino di 20 anni del Psg. Proprio nel giorno in cui si riprende a parlare di Guarin alla Juventus: ruoli comuni, interpreti differenti e da caratteristiche opposte. Eppure i destini dei due paiono legati.

IO RABIOT – Giocatore di sicuro avvenire, il francesino: al Psg lo sanno ma non lo valorizzano. Sorprende come, dopo le 33 presenze e 4 reti la scorsa stagione, ve ne siano solo 3 in questa. Nemmeno il largo preso in classifica ha convinto Blanc a puntare sul parigini, che ha chiesto ufficialmente la cessione in prestito il prossimo gennaio. L’Inter è meta gradita, segue da tempo lo spilungone di 189 cm, dotato di gran fisico e tecnica, con buone qualità aeree e nello stretto. Insomma, un giocatore completo e già dalla discreta esperienza internazionale, il cui potenziale sembra immenso. Giocatore che farebbe comodissimo a questa Inter, molto più di un Pirlo, per intenderci. Forse anche più di un Guarin, che è tornato nelle mire della Juventus: due anni dopo, questo matrimonio s’avra da fare?

Gli affari sono legati non tanto economicamente, ad oggi Rabiot può arrivare solo in prestito, quanto numericamente. In caso di uscita del colombiano Mancini non potrà non intervenire, vista anche la partenza certa di Gnoukouri in prestito.