Dall’Inghilterra: non c’è l’obbligo di riscatto per Alvarez

Articolo di
21 maggio 2015, 21:03
alvarez_sunderland

La salvezza conquistata ieri dal Sunderland rappresenta anche il definitivo trasferimento di Ricky Alvarez nel club inglese per 11 milioni preziosissimi per le casse nerazzurre, ma dall’Inghilterra si mette in dubbio questa clausola.

Da ieri Ricky Alvarez può essere considerato a tutti gli effetti un giocatore del Sunderland e Piero Ausilio può cominciare a mettere 11 milioni di euro nel bilancino del prossimo mercato estivo. Come noto, infatti, il trequartista argentino era in prestito al club inglese con obbligo di riscatto fissato in 11 milioni in caso di salvezza e con il Sunderland salvo da ieri sera la clausola dovrebbe scattare automaticamente. Dall’Inghilterra però arrivano dubbi e non sono solo quelli del Sunderland che avrebbe già chiesto uno sconto, ma arrivano anche dalla carta stampata dove viene messa in dubbio la stessa esistenza della clausola. Craig Hope, giornalista del Daily Mail, ha pubblicato un tweet in cui nega che il Sunderland sia obbligato a riscattare Alvarez e annuncia il suo ritorno all’Inter, tweet che vi riportiamo per dovere di cronaca: “Ricky Alvarez non ha una clausola nel suo prestito per trasferirsi definitivamente al Sunderland per 7,5£ in caso di salvezza. Ritornerà all’Inter”.