Dall’Argentina: l’addio di Calleri non era per il Boca Juniors

Articolo di
9 dicembre 2015, 16:50
Jonathan Calleri

Il tweet di ieri di Jonathan Calleri, da molti interpretato come un saluto al Boca Juniors, aveva creato scompiglio in Argentina e, di riflesso, in Italia. Le sue parole “Adios e gracias por todos” parevano il preludio a una partenza che, secondo indiscrezioni, avrebbe come destinazione Milano, sponda nerazzurra. Ma oggi sarebbe emersa un’altra verità

NUOVO AGENTE – Secondo il periodico argentino Olè, il tweet di Jonathan Calleri sarebbe in realtà rivolto al suo agente, Fernando Hidalgo, da cui starebbe per separarsi. L’attaccante sarebbe infatti in procinto di passare la sua procura a Adrián Ruocco, procuratore di Carlos Tevez, legato a Kia Joorabchian, il magnate che acquistò il cartellino dell’ex bianconero ai tempi del Corinthians. Resta ora da capire come procederanno le trattative con l’Inter, che vorrebbe ingaggiarlo a gennaio per girarlo subito a una società “amica”, in quanto extracomunitario, garantendogli così un ambientamento più tranquillo nel campionato italiano. Il Boca Juniors ha confermato di aver ricevuto un’offerta seria per Calleri, ma ha ribadito di considerarlo  incedibile, almeno fino al termine della Copa Libertadores.