Dall’Argentina: il Boca e la famiglia di Calleri hanno dei dubbi

Articolo di
14 dicembre 2015, 13:54
Jonathan Calleri

Mentre Jonathan Calleri viene dato sempre più vicino all’Inter il quotidiano Tiempo Argentino riporta che sia il Boca Juniors che la famiglia del ragazzo avrebbero dei dubbi riguardo la sua cessione. In particolare i famigliari sarebbero poco convinti dall’idea che l’attaccante venga acquistato da un fondo d’investimento.

I DUBBI DELLA FAMIGLIA – Il Boca ha infatti ricevuto un’importante offerta da 12 milioni di dollari (circa 11 milioni di euro) da un fondo d’investimento inglese che acquisterebbe il classe ’93 per poi cederlo all’Inter che a sua volta lo presterebbe al Bologna non potendo utilizzare un giocatore extracomunitario fino alla prossima stagione. La FIFA però non permette ai gruppi finanziari di possedere il cartellino di un calciatore, motivo per il quale, tra il fondo e i nerazzurri, ci dovrebbe essere un terzo club che faccia da “tramite” (il Boca lo cede al club X, finanziato dal fondo d’investimento, e il club X lo gira all’Inter alla stessa cifra). Un’operazione che però non avrebbe minimamente convinto la famiglia tra cui lo zio che ne cura gli interessi.

I DUBBI DEL BOCA JUNIORS – Dall’altra gli Xeneizes non avrebbero ancora rinunciato del tutto alla possibilità di trattenere il centravanti almeno fino al termine della stagione, in modo da aumentare sensibilmente le loro chances di vincere la Copa Libertadores. A questo il quotidiano aggiunge il fatto che i campioni d’Argentina non sembrano essere pienamente convinti dall’affidabilità di Pablo Daniel Osvaldo, visti i problemi extra-calcistici avuti dall’attaccante italo-argentino durante la sua ultima avventura alla Bombonera. Senza poi dimenticare che, se Calleri dovesse continuare così, il suo prezzo potrebbe salire ulteriormente negli ultimi mesi.