Da Firenze passando per Londra: Salah meglio di Cuadrado?

Articolo di
8 giugno 2015, 11:46

La Fiorentina è alle prese con un terremoto vero e proprio, per quanto concerne la direzione tecnica: Montella sembra vicino all’esonero, Paulo Sousa il sostituto. L’Inter e non solo potrebbero approfittare di questa fase di stallo per parlare con il Chelsea in merito al futuro di Salah, rientrato alla base e che la viola potrebbe non riuscire a riscattare.

CUADRADO O SALAH, QUALE SCELTA MIGLIORE – Due giocatori diversi ma non troppo: entrambi abilissimi nel ruolo di esterni offensivi, il colombiano ha ricoperto anche il ruolo di seconda punta nell’ultima stagione a Firenze prima di andare via a gennaio, con prestazioni però altalenanti. A differenza dell’egiziano, che ha dimostrato una maggiore versatilità e duttilità dal punto di vista tattico: nel Basilea era esploso proprio nel ruolo di esterno alto a destra, con la possibilità di rientrare sul suo temibile mancino. In viola ha quasi sempre operato dietro la punta, con risultati straordinari: sono ben 9 le segnature in poco più di 4 mesi, un impatto devastante col calcio italiano. Giocatore meno appariscente del funambolico Cuadrado, ma di sicuro più concreto e determinato: proprio per questo potrebbe essere la soluzione ideale di Mancini, che ancora non saprà se dirottare definitivamente sul 4-2-3-1 o rimanere col rombo. In entrambi casi Salah pare più funzionale, potendo ricoprire sia il ruolo di seconda punta che uno dei tre uomini d’attacco dietro Icardi. Differentemente da Cuadrado, giocatore che necessità di grandi spazi per far esplodere tutta la sua velocità e dribbling, meno adatto ad agire dietro un centravanti e dunque limitato ad un esclusiva collocazione tattica. Anche dal punto di vista economico l’affare Salah risulta essere più economico, se non di molto. Infine, cosa non da poco, l’egiziano ha ben 4 anni di meno.