Chi sarà il prossimo secondo portiere dell’Inter? – TS

Articolo di
27 gennaio 2017, 12:08
Radu Handanovic Carrizo

Oltre alla situazione di Handanovic, che andrà monitorata a fine anno, l’Inter cerca un secondo portiere affidabile per la prossima stagione. Dovrà essere possibilmente giovane, in modo da diventare ben presto titolare. Questo riporta “Tuttosport”.

OBIETTIVI – «La questione del successore di Handanovic potrebbe avere dei risvolti anche nella scelta che la società dovrà fare la prossima estate. Il 30 giugno, infatti, scadranno i contratti di Carrizo (33 anni) e Berni (34), rispettivamente secondo e terzo portiere. Il futuro di Carrizo sembra scritto, con l’argentino che dovrebbe tornare in patria per chiudere la carriera, mentre quello di Berni è ancora da decifrare. L’Inter dovrà quindi scegliere un nuovo vice, un giocatore che, sulla carta, dovrà coprire le spalle ad Handanovic, crescere e chissà, magari raccoglierne l’eredità fra due stagioni se la società lo considererà pronto e maturo per una responsabilità del genere. Sul taccuino di Ausilio ci sono in particolare due giocatori, Alessio Cragno (’94 del Cagliari in prestito al Benevento, titolare dell’Under 21) e Alex Meret (’97 dell’Udinese, oggi alla Spal).

RADU E GLI ALTRI – In casa nerazzurra, però, c’è già un profilo che raccoglie molti consensi ed è quello di Ionut Radu, 19enne portiere romeno che lo scorso ottobre ha rinnovato il contratto fino al 2020. L’Inter ripone molte speranze sull’ex Primavera, acquistato nell’estate 2014 dalla Pergolettese dopo il parere entusiasta del “Giaguaro” Luciano Castellini. Radu già la scorsa estate, nonostante le molte richieste di società di Serie B, era stato in bilico per diventare il terzo portiere nerazzurro, poi si era fatto male e il 28 settembre fu operato alla spalla sinistra, un infortunio che solamente in queste ultime settimane si sta lasciando alle spalle. Da quello che il club deciderà di fare con Radu – a fine campionato avrà messo insieme 3 anni all’Inter, acquisendo quindi lo status sia di giocatore formato nel club, che di giocatore cresciuto calcisticamente in Italia -, dipenderanno molte delle strategie future, senza dimenticare comunque che l’Inter ha in prestito in B due buoni portieri come Francesco Bardi (ex numero uno dell’Under 21 e titolare al Frosinone) e Raffaele Di Gennaro (Ternana) che potrebbero essere considerati nella costruzione del terzetto di portieri per l’annata ’17-18».

Facebooktwittergoogle_plusmail