Cesarini: “Kondogbia? Potenziale top player ma non un leader”

Articolo di
28 maggio 2015, 15:40
kondogbia

Dopo la brusca frenata subita dalla trattativa per l’acquisto di Yaya Touré sembra che l’Inter abbia deciso di virare in maniera decisa su Geoffrey Kondogbia del Monaco per rinforzare il centrocampo della squadra nerazzurra in vista della prossima stagione. La redazione de “IlSussidiario.net” ha deciso così di intervistare l’esperto di calcio francese Mauro Cesarini per chiedergli la sua opinione sul talento classe ’92.

LA PRIMA VOLTA CHE LO VIDE – “Il 12 settembre 2011, Ligue 2, giocava il Lens di Kondogbia contro l’Armiens. Fu la prima volta che vidi giocare questo ragazzo che aveva appena 18 anni. Calciatore dalle qualità fisiche impressionanti, dotato di talento ma ancora troppo discontinuo. L’ho rivisto infatti diverse volte e non mi aveva convinto del tutto. Ma negli ultimi anni Kondogbia è cresciuto tanto, gli hanno al Siviglia hanno fatto bene al ragazzo”.

POTENZIALE TOP PLAYER – “Kondogbia è un grande talento e quest’anno ha dimostrato interamente il proprio talento facendo dei passi da gigante. Certo, costerà tanto e la concorrenza non mancherà per il calciatore transalpino. Come talento non ci sono discussioni in merito, è il prototipo di top player a centrocampo ma non è ancora un leader in grado di fare la differenza al centro del campo. All’Inter Mancini vuole invece un trascinatore, uno abituato a giocare ad alti livelli in Europa”.

Facebooktwittergoogle_plusmail