Cerrano: “Inter, Murillo congelato per Kondogbia. Perišić…”

Articolo di
13 agosto 2017, 23:30
Simone Cerrano

Il giornalista Mediaset Simone Cerrano, intervenuto nel corso di “Premium Sport News” su Premium Sport, ha fatto sapere che il trasferimento di Jeison Murillo dall’Inter al Valencia sarebbe in dubbio per colpa di… Geoffrey Kondogbia. L’atteggiamento del francese e la sua volontà di andare alla formazione spagnola ha indispettito la dirigenza nerazzurra che adesso potrebbe non concretizzare la cessione del difensore colombiano (comunque in uscita). Difficile vedere Ivan Perišić al Manchester United a questo punto della sessione di calciomercato.

DOPPIO STOP«In questo momento la società nerazzurra è giustamente e legittimamente infuriata con Geoffrey Kondogbia. Non si è presentato all’allenamento, è sparito, un’assenza molto rumorosa con una chiara dichiarazione d’intenti che vuole andar assolutamente al Valencia. Mal consigliato magari dal club spagnolo che però offre venti milioni, l’Inter vuole più sui trenta che sui venticinque visto che due anni fa l’ha pagato quaranta milioni e non vuole realizzare una minusvalenza così pesante. Considerati i due anni di ammortamento sui trenta milioni ci siamo, la distanza è considerevole e l’atteggiamento di Kondogbia ha provocato due effetti: intanto una multa salata per il giocatore, poi un certo congelamento dei rapporti tra Valencia e Inter, che avevano una trattativa già chiusa per Jeison Murillo a tredici milioni e l’Inter al momento se lo tiene».

NO CESSIONE, SÌ RINNOVO«Ivan Perišić? Il Manchester United ci sta riprovando, secondo i tabloid inglesi, e questa volta sarebbe disposto ad arrivare ai cinquantacinque milioni richiesti dall’Inter. Occhio però, perché questa cifra l’Inter la chiedeva a giugno, quando entro il 30 giugno la società nerazzurra doveva sistemare il fair play finanziario e si pensava a una cessione eccellente. Invece Walter Sabatini è stato molto bravo da questo punto di vista, perché ha trovato quei trenta milioni che servivano con operazioni di secondo piano, quindi dall’1 luglio Perišić per l’Inter è diventato incedibile perché non c’è più la necessità di vendere. Luciano Spalletti lo considera centralissimo nel suo progetto tattico, ci risulta un nuovo assalto quello dello United destinato a vuoto, piuttosto l’Inter potrebbe rinnovare il contratto con un corposo aumento dell’ingaggio».