Ceccarini: “J. Mario-Inter si farà, via un croato. L. Gustavo…”

Articolo di
16 agosto 2016, 22:22
Niccolò Ceccarini

Niccolò Ceccarini – giornalista di “Premium Sport” – intervenuto su TMW Radio nel corso della rubrica “Dietro le quinte – Speciale Estate”, fa il punto della situazione sul mercato dell’Inter: nel pentolone Joao Mario, Luiz Gustavo, Gabigol, Brozovic e non solo

INTER, PAZIENZA PER JOAO MARIO – Per Niccolò Ceccarini la trattativa alla fine andrà in porto, ma bisogna aspettare le tempistiche necessarie: «La situazione è che si continua a trattare: siamo di fronte a cifre importanti. Joao Mario ha una clausola rescissoria di 60 milioni, lo Sporting Clube de Portugal non ha necessità di vendere e vuole ottenere il massimo da questa operazione. Io sono tutt’ora convinto che Joao Mario andrà all’Inter, solo che bisogna trattare alcune situazioni».

BRASILIANI SUL TACCUINO – «Penso che la pista Luiz Gustavo sia stata abbandonata, anche se bisogna vedere come viene impiegato Joao Mario. L’Inter aveva fatto un sondaggio con l’agente di Luiz Gustavo, il discorso poi si è fermato nel momento che i nerazzurri si sono lanciati su Joao Mario. C’è poi il discorso anche legato a Gabigol, perché l’offerta da 25 milioni è stata fatta e attendono la risposta: l’Inter ha fatto l’offerta più alta, poi è chiaro che se arrivano i club della Premier League possono sbaragliare in ogni momento la concorrenza. La Juventus, invece, ha proposto 18-20 milioni. Su Gabigol la decisione verrà presa dal giocatore dopo le Olimpiadi».

CESSIONE DOLOROSA (E CROATA) IN VISTA – «Credo che magari possa partire un difensore dall’Inter, ma non credo faccia un’offerta per Victor Lindelof. Se farà Joao Mario, lo farà con il prestito oneroso con obbligo di riscatto. Una cessione importante potrebbe essere Marcelo Brozovic, alcuni possono pensare che può essere Ivan Perisic».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.