CdS: non solo B. Peres, l’Inter monitora altri tre terzini destri

Articolo di
9 dicembre 2015, 13:36
piccini

Nella mattinata di oggi vi abbiamo riportato del forte interessamento dell’Inter per Bruno Peres del Torino ma, come sottolinea il “Corriere dello Sport”, il brasiliano non è l’unico terzino destro seguito attualmente dai nerazzurri a cui piacciono anche Sime Vrsaljko, Thomas Meunier e il giovane Cristiano Piccini.

CERCASI TERZINO DESTRO – L’esterno di Giampiero Ventura sarebbe la prima scelta di Roberto Mancini ma per lasciarlo partire il presidente dei granata Urbano Cairo non chiede meno di 15 milioni cash (ma si parla anche di cifre superiori ai 20), motivo per il quale il direttore sportivo Piero Ausilio starebbe lavorando anche su altre piste alternative visto il probabile ritorno di Martìn Montoya a Barcellona e la possibile cessione di Davide Santon in Inghilterra.

VRSALJKO – Tra gli spettatori presenti a Marassi per assistere al match tra la Sampdoria e il Sassuolo dell’ultimo turno c’era anche il capo degli osservatori dell’Inter Massimo Mirabelli; il motivo? Osservare da vicino il croato degli emiliani che piace sin dai tempi della Dinamo Zagabria che che ma il patron dei neroverdi Giorgio Squinzi non sembra disposto a cederlo neanche per 15 milioni.

MEUNIER E PICCINI – Il belga, anche lui osservato speciale da diverso tempo, sarebbe invece un’alternativa low-cost con i nerazzurri convinti di poterlo prendere per meno dei 5/7 milioni chiesti dal Club Brugge. Attenzione però anche all’ex Fiorentina, da due anni a Siviglia ma acquistato ufficialmente dal Betis solamente la scorsa estate (per poco più di un milione di euro) e rivelatosi finora come uno dei migliori terzini del campionato spagnolo.