Biabiany c’è, manca solo l’idoneità per il ritorno in nerazzurro

Articolo di
20 maggio 2015, 12:52
biabiany

Solo i dettagli, si direbbe in questi casi: il problema è che si tratta di salute, in particolare del cuore che quest’anno lo ha costretto a rimanere fermo per quasi tutta la stagione (ha giocato solamente la prima di campionato contro il Cesena). Ora l’Inter, dopo il Milan la scorsa estate sfumato all’ultimo, per ricominciare alla grande da dove era partito.

TORNA A CASA JONATHAN – Cresciuto nell’epoca d’oro della Primavera nerazzurra, Biabiany ha poi avuto la chance importante di imporsi in prima squadra nell’immediato post-Triplete con Benitez che non mancò di dare fiducia al giovane francese, che firmò anche un gol importante nel Mondiale per Club, diventando anche lui Campione del Mondo con la squadra del tecnico spagnolo. Poi l’arrivo di Leonardo e la decisione di girarlo alla Sampdoria per abbassare il prezzo di Pazzini e una nuova avventura a Parma, squadra con la quale è riuscito a raggiungere l’Europa (licenza UEFA a parte). Questa stagione l’ha vissuta da spettatore per via di un problema cardiaco che lo ha privato dell’idoneità sportiva, che sembra però vicina a ritrovare. Ad aprile si è svincolato dai ducali ed è dunque un ottimo affare a zero per qualsiasi squadra che voglia ripuntare su di lui: l’Inter è fra queste, con Mancini che punta su di lui e Iago per cambiare modulo e giocare con esterni veloci ed offensivi. Può tornare dove è cresciuto, anche per una rivincita personale e per una chance avuta ma durata troppo poco: la voglia di fare bene dev’essere enorme per chi, ancora molto giovane, ha dovuto osservare tutti da fuori per un’intera annata.