Bargiggia: “Keita apre all’Inter. Candreva, l’agente prova”

Articolo di
25 luglio 2017, 23:54
Paolo Bargiggia

Dopo aver parlato in apertura di Patrik Schick l’esperto di calciomercato di Mediaset Paolo Bargiggia, sempre da “YouPremium Mercato” su Premium Sport, ha sostenuto che l’Inter potrebbe cedere sia Antonio Candreva sia Ivan Perišić. In sostituzione sì per Baldé Diao Keita, no per Ángel Di María.

ESTERNO CERCASI«Baldé Diao Keita? Da quello che avevamo saputo nel primo pomeriggio da ambienti vicini alla Lazio c’è stato un altro colloquio fra Keita e Claudio Lotito. Sapendo che si è promesso alla Juventus ha detto che non lo vende alla Juventus, che ha fatto pervenire offerte molto basse a quindici milioni. Ha spiegato a Keita la volontà di tenerlo fino alla fine del contratto, sembra che Keita si stia convincendo ad aprire la cessione all’Inter, perche negli incontri che ha avuto Roberto Calenda con l’Inter c’è una proposta da tre milioni a stagione per cinque anni. Sappiamo che l’Inter con la Lazio non ha ancora un accordo, Lotito vorrebbe qualcosa in più ma secondo me si può fare, anche per via della cessione di Ivan Perišić. José Mourinho nell’ultima conferenza stampa non ha fatto il nome ma ha detto che vorranno un esterno, secondo me Anthony Martial non sarà ceduto e quindi quest’operazione alla fine andrà in porto. Va acceso un focus su Antonio Candreva perché l’agente sta provando a trovare la proposta giusta dal Chelsea per far cedere l’Inter».

GLI ALTRI AFFARI«Matías Vecino? Oggi Alessandro Lucci è stato in sede all’Inter, c’è un accordo con il giocatore però sappiamo che non sono stati ancora perfezionati tutti gli aspetti burocratici con la clausola di ventiquattro milioni da pagare in due anni, quindi non sono state fissate le visite ma c’è la volontà di chiudere quest’operazione entro la settimana. Dalbert Henrique? C’è il Nizza col presidente che ha quasi preso in giro le pretendenti di Dalbert, credo che dopo il preliminare di Champions League nei primi giorni di agosto l’Inter abbia talmente tanta voglia di chiudere, si era talmente sbilanciato Walter Sabatini in conferenza stampa che mi stupirei del contrario. Ángel Di María? Solo il terremoto Neymar. Vedo che molti media continuano a insistere sull’opzione Arturo Vidal per l’Inter, però c’è il veto dell’allenatore e del Bayern Monaco che non è un club che si fa forzare la mano, non ci credo».