Ausilio: “J.Mario-Inter saltò nel 2012, avremmo risparmiato!”

Articolo di
16 settembre 2016, 17:29
ausilio

Piero Ausilio – Direttore Sportivo dell’Inter – introduce Joao Mario nella sua conferenza stampa di presentazione da neo giocatore dell’Inter, confermando il retroscena di mercato legato al 2012 prima di fare il punto su de Boer

JOAO MARIO 4 ANNI DOPO – L’inseguimento al campione portoghese non è iniziato nel 2016 e infatti Piero Ausilio ricorda il retroscena che riporta a ben prima dell’estate 2012: «Quattro anni fa, durante una partita della Next Generation Series – quando l’Inter vinse la “Champions League dei giovani”, finora unica squadra italiana a esserci riuscita -, Joao Mario giocò benissimo contro l’Inter, facendo vedere le sue qualità. Non a caso è già campione d’Europa a 23 anni. Noi provammo già allora ad acquistarlo, sarebbe costato molto meno (ride, ndr)… Ma non fu possibile, perché lo Sporting Clube de Portugal aveva già capito di avere in mano un talento importate e così riuscirono a trattenerlo. Poi il percorso di Joao Mario con lo Sporting CP e con la Nazionale Portoghese è noto a tutti. Siamo contenti di averlo preso, a prescindere dall’impegno economico del club».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.