Arquilla: “Gabigol era della Fiorentina ma l’addio di Pradé…”

Articolo di
7 settembre 2016, 13:20
Gabigol 5

Secondo l’agente ed intermediario Angelo Arquilla, intervistato da “TuttoMercatoWeb” il neo acquisto dell’Inter Gabriel “Gabigol” Barbosa sarebbe stato davvero a un passo dal firmare con le Fiorentina prima dell’addio di Daniele Pradé.

COLPO SFUMATO – «La Fiorentina aveva l’accordo con il Santos per l’acquisto di Gabigol. I viola avevano raggiunto un accordo sulla base di 17 milioni di euro, con Valentino Angeloni, allora a capo degli scout gigliati, che aveva incontrato personalmente il Santos e il padre del giocatore in un noto albergo di San Paolo addirittura lo scorso ottobre. Perché è saltato? Probabilmente in quel momento non c’erano abbastanza risorse per chiudere il suo acquisto, ma vi posso dire che la Fiorentina aveva anche fissato un incontro a Firenze in primavera, proprio con Ribeiro, agente ufficiale, e con il padre del giocatore, per fargli visitare le strutture fiorentine e per portarli allo stadio ad assistere a una gara. Se Daniele Pradè fosse rimasto a Firenze a giugno l’affare sarebbe stato concluso. Il tutto si è bloccato perché non c’era la certezza della permanenza del ds e quindi si sono inserite le big d’Europa. Il giocatore era attratto dall’idea di giocare titolare in un club come quello viola, anche perché ha una storia invidiabile anche a livello mondiale. Sapere che ci hanno giocato giocatori come Batistuta ed Edmundo lo aveva convinto a dire di sì. Per la dirigenza viola, l’attacco di questa stagione doveva essere composto da Gabigol, Kalinic e Bernardeschi. C’era l’accordo, poi purtroppo, i cambiamenti societari hanno spinto il giocatore verso l’Inter, dove sicuramente farà anche più fatica a trovare spazio e continuità nonostante le sue grandissime qualità».

Facebooktwittergoogle_plusmail