Agresti: “Berardi ha accordo con l’Inter ma la Juve non vuole”

Articolo di
19 novembre 2016, 00:45
Stefano Agresti

Il direttore di “Calciomercato.com”, Stefano Agresti, è stato ospite della puntata di stasera di “Zona 11 PM Mercato” su Rai Sport 1. Per Domenico Berardi ha prospettato una nuova lotta fra Inter e Juventus, visto che i bianconeri non vogliono perdere l’attaccante del Sassuolo, ma ci sono anche altre trattative in corso.

MANOVRE PER GENNAIO«Stevan Jovetić alla Fiorentina? In agosto l’operazione saltò all’ultimo per problemi economici, perché nessuna delle tre parti ci voleva rimettere. Se la questione è economica la Fiorentina diventa perdente. Matteo Darmian è un giocatore che è stato individuato per la fascia e credo che in questo momento sia il favorito, dipende molto dal Manchester United e se José Mourinho lo vuole tenere o no, ci sono momenti in cui sembra disponibile a cederlo. Domenico Berardi? Il problema è che lui vuole andare all’Inter e la Juventus non vuole, l’estate scorsa ha bloccato il suo trasferimento all’Inter. È tifoso dell’Inter, ha già raggiunto un accordo con l’Inter e crede nell’Inter di avere più possibilità di giocare, teme alla Juve di fare la fine di Simone Zaza».

CENTROCAMPO«Lucas Biglia? Io credo che sia più un derby tra Inter e Milan, devo dire che la squadra che forse a mio avviso ha più bisogno di Biglia è l’Inter. La Juventus può rientrare sul giocatore ma in questo momento credo che stia valutando altri profili, per Biglia vedo più un derby italo-cinese. Per Geoffrey Kondogbia si parla di un’offerta di trenta milioni del Chelsea, io penso che l’Inter se dovesse arrivare un’offerta da trenta milioni potrebbe rientrare di quello che ha investito sul giocatore, che ora viene rinfacciato spesso al club nerazzurro. Io non credo che Kondogbia sia quello che abbiamo visto in Italia, però che ci si possa di nuovo investire una cifra importante qualche dubbio ce l’ho».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.