Ag. Touré: “L’Inter? Il City voleva troppi soldi”

Articolo di
5 ottobre 2016, 19:25
Yaya Toure

L’agente del centrocampista ivoriano ha spiegato il motivo per cui il giocatore, seguito a lungo dall’Inter durante l’era Mancini, non è mai approdato in nerazzurro: le pretese economiche del Manchester City erano troppo elevate

Durante lo scorso mercato estivo l’Inter è stata a lungo accostata a Yaya Touré, vero e proprio pupillo dell’allora tecnico Roberto Mancini. L’agente del centrocampista ivoriano Dimitri Seluk, intervistato da Tuttomercatoweb, ha spiegato il motivo per cui l’affare non si è concretizzato: “Il problema è stato il Manchester City, che pretendeva parecchi soldi per lasciarlo partire”.

FRIZIONI COL CITY- Seluk ha poi negato che ci siano frizioni con l’attuale tecnico dei citizens Pep Guardiola: “No, assolutamente, smentisco queste voci”.

IL FUTURO- “Yaya rimarrà al Manchester City, c’è un contratto valido fino a fine stagione, poi vedremo quale sarà la situazione migliore per il suo futuro”.

TANTE PRETENDENTI- Il giocatore ha comunque tante pretendenti, non soltanto italiane: “Ci sono tante squadre che vorrebbero Yaya, non solo in Italia”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Cocco

Alessandro Cocco

Nato e cresciuto in Sardegna, vive attualmente a Roma dove studia storia moderna e contemporanea presso l'Università Sapienza. Tifa Inter fin da bambino, ma segue con attenzione anche il calcio estero dove le sue squadre "simpatia" sono Liverpool, Atletico Madrid ed Hercules Alicante (per l'unico motivo che ad Alicante ci ha vissuto un anno durante il suo erasmus). Scrive anche su bundesligapremier.it