Ag. Touré: “L’Inter? Il City voleva troppi soldi”

Articolo di
5 ottobre 2016, 19:25
Yaya Toure

L’agente del centrocampista ivoriano ha spiegato il motivo per cui il giocatore, seguito a lungo dall’Inter durante l’era Mancini, non è mai approdato in nerazzurro: le pretese economiche del Manchester City erano troppo elevate

Durante lo scorso mercato estivo l’Inter è stata a lungo accostata a Yaya Touré, vero e proprio pupillo dell’allora tecnico Roberto Mancini. L’agente del centrocampista ivoriano Dimitri Seluk, intervistato da Tuttomercatoweb, ha spiegato il motivo per cui l’affare non si è concretizzato: “Il problema è stato il Manchester City, che pretendeva parecchi soldi per lasciarlo partire”.

FRIZIONI COL CITY- Seluk ha poi negato che ci siano frizioni con l’attuale tecnico dei citizens Pep Guardiola: “No, assolutamente, smentisco queste voci”.

IL FUTURO- “Yaya rimarrà al Manchester City, c’è un contratto valido fino a fine stagione, poi vedremo quale sarà la situazione migliore per il suo futuro”.

TANTE PRETENDENTI- Il giocatore ha comunque tante pretendenti, non soltanto italiane: “Ci sono tante squadre che vorrebbero Yaya, non solo in Italia”.

Facebooktwittergoogle_plusmail