Uruguay: Recoba vince il titolo e pensa al ritiro

Articolo di
15 giugno 2015, 20:33
Alvaro Recoba

L’ex attaccante nerazzurro ha conquistato il titolo di campione dell’Uruguay, ma quella di ieri potrebbe essere stata la sua ultima partita in carriera: il chino ha dichiarato alla stampa uruguaiana di voler riflettere sul suo futuro.

Con la vittoria di ieri sul Peñarol, il Nacional Montevideo di Alvaro Recoba ha conquistato il titolo di campione dell’Uruguay. L’ex nerazzurro ha ricevuto l’ovazione del suo pubblico e nel post partita ha confessato al giornale uruguaiano Ovacion di volersi godere la vittoria e che la partita di ieri potrebbe essere stata la sua ultima in carriera: “Sono molto felice ed emozionato, le emozioni sono particolari perché questa potrebbe essere stata la mia ultima partita col Nacional. Per il momento il mio ritiro non dipende da nessuno, vedremo nei prossimi giorni come mi sentirò, adesso voglio godermi le vacanze con la mia famiglia e insieme alla mia famiglia vedremo quale sarà la soluzione migliore”.

ETERNO CHINO- Alvaro Recoba occupa un posto particolare nell’immaginario collettivo dei tifosi nerazzurri. Arrivò giovanissimo all’Inter e si presentò con una splendida doppietta a San Siro rubando la scena al debuttante Ronaldo, la sua carriera è stata forse inferiore a quella che ci si sarebbe potuti aspettare dal suo talento, ma la fiducia nei suoi confronti da parte di Massimo Moratti non è mai mancata come non è mai mancato l’affetto nei suoi confronti: impossibile non innamorarsi delle sue giocate, delle sue prodezze balistiche, del suo saper vincere la partita da solo quando era in giornata buona. Il rimpianto è che probabilmente le giornate buone sono state troppo poche, almeno in maglia nerazzurra, ma Recoba era questo, prendere o lasciare. Adesso, a 39 anni e con un titolo in tasca, potrebbe veramente prendere la decisione di appendere le scarpette al chiodo e il calcio perderà uno dei suoi interpreti più artistici degli ultimi 20 anni, con l’eterno rimpianto di non averlo mai visto dare tutto quello che avrebbe potuto.