Suarez: “Inter, con HH capii Facchetti: grande campione, ma…”

Articolo di
3 settembre 2016, 22:41
Suarez

Luis “Luisito” Suarez – durante la presentazione della graphic novel intitolata “Il rumore non fa gol” presso il Teatro “La cucina” – parla dell’ex compagno di squadra Facchetti, intervenendo dopo il figlio di Giacinto e l’ex Presidente Moratti, e prima di Bergomi

NUMERO UNO IN TUTTO – Le parole del Pallone d’Oro Luisito Suarez valgono quanto un premio alla carriera: «Helenio Herrera mise Giacinto Facchetti con me in camera non appena arrivai all’Inter, capii subito che era un ragazzo che non solo aveva qualità, ma che sapeva sempre come migliorarsi. Facchetti ha sempre lottato per essere migliore. In campo e fuori. Se mi chiedete che impressione ebbi quel giorno e cosa ho vissuto negli anni successivi con lui non posso far altro che rispondere che per me il campione era grande, ma l’uomo di più».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.