Crespo: “Inter, Milito non è il vero Principe! Un po’ Icardi e…”

Articolo di
21 marzo 2016, 22:50
crespo

Hernan Crespo – ex attaccante dell’Inter e attuale allenatore del Modena – festeggia i dieci anni di Twitter rispondendo a dieci curiosità dei propri follower. Ovviamente si parla anche di Inter e attaccanti argentini, tra passato e presente

ATTACCANTI DI RIFERIMENTO – Di attaccanti se ne intende Hernan Crespo, che lo dimostra così: «Un giovane attaccante che mi assomiglia potrebbe essere un mix fra Higuain e Icardi, né tanto Icardi né tanto Icardi, ma una via di mezzo. L’attaccante del passato che mi è sempre piaciuto è Van Basten, insieme a Francescoli, perché giocava nel River Plate ed era un centravanti elegante, mi piaceva molto il Principe. Francescoli era il vero Principe, dopo è arrivato Milito! Di oggi mi piace Lewandowski, mi sembra un attaccante straordinario».

RICORDI IN MAGLIA INTER – «Il mio ricordo più bello con la maglia dell’Inter faccio fatica a trovarlo, sinceramente sono tanti, ma mi tengo stretto il primo scudetto: il primo scudetto mio personale in Italia e dopo diciassette di astinenza tornare a vincere con la maglia dell’Inter è tanta roba. Della finale di Supercoppa Italiana finita 4-3 in rimonta contro Roma ricordo che ero partito in panchina, perdevamo 3-1 nel primo tempo e che ci davano un po’ per spacciati. Io ancora non ero in forma, stavo tornando dalla nazionale, Mancini mi ha messo dentro e subito mi sono presentato con il 3-2 di testa e poi l’abbiamo vinta con il gol di Figo, quindi è un bellissimo ricordo».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.