Cordoba: “Ecco la mia vigilia di Madrid con Javier”

Articolo di
6 giugno 2015, 14:18
cordoba

Ivan Ramiro Cordoba è universalmente riconosciuto come uno degli eroi della storia interista. L’ex cometa nerazzurra torna a parlare della sua squadra del cuore. Il colombiano è stato ospite questa mattina alla trasmissione radio “Deejay Football Club” in cui ha raccontato qualche aneddoto.

22-05-2010 – “Cinque anni fa a Madrid il nostro percorso è finito nel migliore dei modi. Ricordo ancora la vigilia della finale costellata da mille dettagli. Il mio pensiero era proiettato solo sulla partita. Io e Javier Zanetti siamo molto cattolici e abbiamo acceso delle candeline a Santa Rita, dato che il giorno della finale cadeva con il suo giorno. Insieme a lui abbiamo parlato della partita. Poi c’è da dire che tutta la tifoseria del Real Madrid era dalla nostra parte. Mourinho? Ha una concretezza e una efficacia fuori dal normale. Mancini, invece, è arrivato in un momento particolare ma sono sicuro che farà bene”.

MESSI SI PUO’ FERMARE? – “Questa domanda bisogna farla a Zanetti, dato che lui ci è riuscito. Bisogna avere potenza nelle gambe e non bisogna mai abboccare alle finte, non è assolutamente facile perché è il più forte del mondo

MURILLO – “Parliamo di un ragazzo molto concreto, un gran difensore e bravo a marca. Il mio augurio e che faccia bene e rimanga all’Inter per tanti anni.”

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail