Cordoba e la fine con l’Inter: “Smettere? Un trauma, ma…”

Articolo di
10 ottobre 2016, 21:51
Cordoba

Ivan Cordoba – ex difensore ex Team Manager dell’Inter -, intervistato dai microfoni del quotidiano “La Repubblica” – come riportato dal portale “CalcioMercato.com” -, parla del traumatico addio al calcio giocato

RITIRO DIFFICOLTOSO – Dopo oltre dodici vittoriose stagioni trascorse con la maglia dell’Inter tatuata sulla pelle, Ivan Cordoba nel 2012 ha appeso gli scarpini al chiodo, ma con non poche difficoltà: «Quando si smette di giocare è un trauma, bisogna prepararsi prima altrimenti diventa difficile. Ma se vengono fatti bene tutti i calcoli, si può star bene. In Italia i giocatori vengono preparati ancor prima di smettere e quando finiscono sanno già cosa faranno».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.