Cambiasso si confessa: Kakà, Redondo e gli Argentinos Jr.

Articolo di
19 novembre 2015, 12:18

Nei cuori di tutti i nerazzurri, forse un giorno le strade si rincontreranno con l’argentino sulla panchina dell’Inter, per uno che già era leader tecnico e carismatico in campo. Cambiasso ripercorre sul sito della Uefa la propria carriera, con nomi e cognomi di chi l’ha segnata.

EL CUCHU A 360° – La prima interessante risposta riguarda l’allenatore più importante della sua carriera, che non è  quel José aspettato: “Ogni allenatore è importante per un giocatore. Direi José Pekerman per il suo contributo alla mia crescita quando ero ancora un giovane calciatore“. Risposta decisa anche per quanto concerne l’avversario più forte incontrato e che avrebbe desiderato come compagno: “Mi sarebbe piaciuto giocare insieme a Kakà“. Ma quale squadra tifava da bambino Esteban? “L’Argentinos Junior, li seguo ancora“.

La chiusura è sull’idolo da bambino, vicino anche al reparto che poi lo ha visto comandare per dieci anni in nerazzurro: “Sicuramente Fernando Redondo“.