Belfodil e il rimpianto Inter: “Potevo avere più chance”

Articolo di
6 maggio 2015, 20:35
belfodil

L’ex nerazzurro, ormai svincolato dopo la rescissione, esprime il suo rammarico per la fine fatta dal Parma, ma non solo: Belfodil ritiene che in nerazzurro non gli siano state date le possibilità che a suo dire avrebbe meritato.

Da qualche ora Ishak Belfodil è un giocatore svincolato. L’attaccante algerino ha infatti rescisso il contratto che lo legava al Parma e da questo momento è libero di pensare al suo futuro. L’ex interista ha concesso un’intervista in esclusiva a Tuttomercatoweb in cui ammette la sua tristezza per come è finita l’avventura col Parma: “Per me vuol dire molto lasciare Parma, le cose positive in Italia le ho fatte qui. Sono arrivati a vent’anni con tanta voglia di fare e con Donadoni c’è stato un buon feeling. Quest’anno sono tornato con piacere, dall’inizio si vedeva che non era facile e c’erano delle difficoltà, si facevano riunioni e il campionato non era iniziato”.

POCHE CHANCE ALL’INTER- Belfodil è stato una meteora in nerazzurro, appena sei mesi con poche presenze e un solo gol, realizzato in Tim Cup contro il Trapani. L’attaccante algerino non ha saputo rendere in nerazzurro, ma ritiene che non gli sia stata data l’occasione di farlo: “L’anno scorso ero all’Inter e ho giocato poco con i nerazzurri e con Mazzarri, potevo avere più chance ma non mi sono state date, così sono andato a Livorno per giocare di più. Ho trovato un ottimo mister e un bel gruppo, avevo bisogno di una squadra che mi aiutasse a fare gol, invece loro avevano più bisogno e mi spiace non esserne stato in grado”.

IL FUTURO- Rescisso il contratto col Parma, Belfodil è libero di trovarsi una nuova squadra. L’attaccante algerino non ha preferenze tra Italia o estero e attende di poter fare le debite valutazioni col suo procuratore: “In Italia o all’estero, basta che sia una buona opportunità. Per il mio futuro valuteremo con Andrea D’Amico, unico agente autorizzato a trattarmi”.