Altobelli: “L’addio all’Inter? Feeling svanito, avrei rubato soldi”

Articolo di
21 marzo 2018, 14:52
Altobelli

Nel corso di un’intervista concessa al Corriere dello Sport Alessandro “Spillo” Altobelli è tornato sui motivi che nell’estate del 1988 lo portarono a lasciare l’Inter dopo undici anni per firmare con la Juventus.

CONTRATTO STRACCIATO – «Perché sei andato via dall’Inter? Perché Trapattoni diceva che Ciocci fosse il nuovo Paolo Rossi e Nobile il nuovo Cabrini. Il feeling che si era creato con Bersellini, capace di vincere lo scudetto con una squadra tutta italiana, era svanito. E allora sai che cosa ho fatto? Sono andato da Ernesto Pellegrini e gli ho detto: presidente, ho ancora un contratto che mi garantisce 1 miliardo e 300 milioni di lire, ma io qui non ci sto più e non voglio rubare i soldi che lei mi dà. E lui mi ha indicato la poltrona dietro una scrivania: ‘La vede? Quella è sua. Rimanga’. Era troppo tardi. Ho stracciato il contratto. Così, dopo l’Europeo, dov’ero andato bene, mi ha telefonato Boniperti che mi cercava da due anni e ho accettato la sua proposta. A Torino mi hanno accolto come un semidio. E’ stato proprio un bell’anno».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE