50 anni fa la seconda Coppa dei Campioni. Il ricordo dell’Inter

Articolo di
27 maggio 2015, 19:13
Coppa dei Campioni

Era il 27 maggio del 1965 e l’Inter di Helenio Herrera e Angelo Moratti vinceva la sua seconda Coppa dei Campioni contro il Benfica di Bela Guttman ed Eusebio. Ecco il ricordo della società nerazzurra:

NOTTE MAGICA – Ecco il ricordo, apparso su “Inter.it”, sulla notte magica di 50 anni fa: «La squadra di Helenio Herrera, dopo aver dominato e vinto la semifinale di ritorno di Coppa Campioni con il Liverpool, scende in campo nello stadio di San Siro contro il Benfica di Guttman per una lotta tra titani. I portoghesi arrivavano alla finale dopo aver eliminato, tra gli altri, il Real Madrid e praticando un calcio totale molto moderno. La stella era Eusebio che di lì a poco, avrebbe portato il Portogallo al miglior mondiale della sua storia. Sotto una pioggia incessante, che cadeva dalla sera prima, decide però i novanta minuti una zampata di Jair. I nerazzurri confermano così i favori del pronostico e lo status di dominatori in Italia ed Europa. Quello del brasiliano è un gol per la storia e per l’Inter. La firma per un’indimenticabile doppietta europea. La felicità del presidente Angelo Moratti, Milano e l’Italia nerazzurra in festa, il Meazza che ruggisce ad ogni attacco dei lusitani, tutte istantanee di una notte indimenticabile».

COME UNA FILASTROCCA – Questo l’undici che ha battuto il Benfica: Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi, Jair, Mazzola, Peirò, Suarez, Corso.