21 novembre 1999: sei reti al Lecce, inizia il calvario di Ronaldo

Articolo di
21 novembre 2015, 17:01
Ronaldo

Sedici anni fa, l’Inter si rese protagonista con una prestazione super: Lecce spazzato via con sei reti, delle quali quattro addirittura nel primo tempo. Tra i nerazzurri si fece però male Ronaldo, che da lì iniziò il suo calvario fatto tra operazioni al ginocchio destro e tanti mesi di riabilitazione.

FORZA SEI – L’Inter parte subito forte, e trova il vantaggio dopo appena 61 secondi con una pennellata su punizione di Georgatos, che batte Chimenti senza appello. Il raddoppio arriva al minuto 11 con Javier Zanetti, bravissimo a finalizzare un’ottima azione personale con l’argentino che dribbla i suoi avversari come birilli. Prima del termine della prima frazione arrivano anche i sigilli di Jugovic e Zamorano, mentre ad inizio ripresa vanno a segno Ronaldo (su rigore) e Recoba, autore di una rete straordinaria con tanto di giravolta all’avversario e pallonetto delizioso finale.

SFORTUNA RONALDO – Proprio quando calcia il rigore, Ronaldo sente che qualcosa non va ed è costretto a lasciare il campo. La diagnosi è spietata: trauma distorsivo con lesione parcellare del tendine rotuleo del ginocchio destro, che lo tiene fuori fino ad aprile, quando torna in campo nella finale d’andata della Coppa Italia. In quell’occasione però si rompe definitivamente il ginocchio, e famoso ormai è il suo pianto a dirotto con l’allora mister Lippi che si mette le mani tra i capelli.